La prima donna

PROGRAMMAZIONE
TERMINATA
La prima donna
Il ritratto di Emma Carelli, figura femminile di rara autorevolezza in un'epoca profondamente patriarcale.
La prima donna
Regia: Tony Saccucci
Cast: Licia Maglietta
Genere: Documentario
Durata: 90 min. - colore
Produzione: Italia (2019)
Distribuzione: Cinecittà Luce
VEDI
TRAILER

Chi era Emma Carelli? Un soprano di fama internazionale e un’impresaria talmente abile da diventare la prima donna direttrice artistica e sovrintendente di un teatro italiano, il Costanzi, poi trasformato nel Teatro dell’Opera di Roma.

Tony Saccucci, già regista di Il pugile del Duce, ne racconta la vicenda attraverso un originale mix di tecniche cinematografiche: materiali d’archivio (il produttore è Istituto Luce Cinecittà); brani di cinema muto le cui protagoniste (soprattutto Francesca Bertini e Lyda Borelli) funzionano da alter ego della Carelli; la narrazione in voce fuori campo di Tommaso Ragno, che legge brani dei giornali e delle critiche dell’epoca; e quella in campo di Licia Maglietta, che interpreta le parole di Emma Carelli, e cammina attraverso quel Teatro dell’Opera in cui la direttrice aveva stabilito la sua residenza.

Lo storytelling di La prima donna è affidato interamente a testimonianze dirette, oltre a qualche intertitolo nello stile del cinema muto e a tre cartelli che annunciano la scansione drammaturgica della vicenda in tre atti, come la Tosca, l’opera lirica della quale la soprano era stata protagonista, per la prima volta anche fuori dall’Italia, e che meglio rispecchia il percorso di vita della Carelli secondo il suo stesso proclama: “Il respiro di Tosca è il mio respiro, il suo grido è il mio”.