QUASI NEMICI L’importante è avere ragione

SPETTACOLI dal 21 al 21 ottobre
CINEMA ZENITH - Via Benedetto Bonfigli, 11, 06126 Perugia, Italia - Tel. 075 572 8588
domenica 21
  • 21:30
QUASI NEMICI L’importante è avere ragione
Yvan Attal realizza un film magnifico, una commedia ben costruita, dialoghi lontani dall'essere politicamente innocente.
QUASI NEMICI L’importante è avere ragione
(Le brio)
Regia: Yvan ATTAL
Cast: Daniel Auteuil, Camélia Jordana, Yasin Houicha, Nozha Khouadra, Yvonne Gradelet
Genere: Commedia
Durata: 105 min. - colore
Produzione: Francia (2017)
Distribuzione: I Wonder Pictures
VEDI
TRAILER

Neïla Salah (Camélia Jordana, Premio César 2018 per la miglior nuova promessa femminile) è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon – Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard (Daniel Auteuil), professore celebre per i suoi modi bruschi, le sue provocazioni e il suo atteggiamento prevenuto nei confronti delle minoranze etniche. Ma proprio il professor Mazard, per evitare il licenziamento all’indomani di uno scandalo legato a questi suoi comportamenti, si troverà ad aiutare Neïla a prepararsi per l’imminente concorso di eloquenza. Cinico ed esigente, Pierre potrebbe rivelare di essere proprio il mentore di cui lei ha bisogno… tuttavia, entrambi dovranno prima riuscire a superare i propri pregiudizi.

Una sfavillante lezione di retorica, un duello a colpi di eloquenza per affermare che «La verità non importa, ciò che importa è avere sempre ragione ». È quello che Pierre Mazard, noto professore di un’autorevole università parigina, cercherà di insegnare a Neïla Salah, giovane studentessa della banlieue, nella commedia “ Quasi nemici” di Yvan Attal che ha già registrato un grande successo di pubblico in Francia ed è valsa un Premio César come Miglior Promessa Femminile alla sua protagonista ed è stato presentato in anteprima in italia al Biografilm Festival. Interpreti del brillante racconto sono Daniel Auteuil, nei panni del professore della prestigiosa università di Panthéon – Assas, famoso per le sue provocazioni, e Camelia Jordana (attrice e cantante, ormai lanciatissima dopo il successo di “Due sotto il burqa”), in quelli di una studentessa cresciuta nella multietnica periferia parigina, col sogno di diventare avvocatessa. Dopo uno scontro verbale con la ragazza, per evitare le conseguenze il professore accetta di prepararla per una importante gara di eloquenza. Cinico e determinato, Pierre potrebbe diventare la guida di cui Neïla ha
bisogno. In un incessante sfida a colpi di battute, dialoghi taglienti e lontani dall’essere politicamente corretti, i due si troveranno a dover superare i pregiudizi che nutrono l’uno per l’altra, il professore utilizzando la sua conoscenza e il potere della provo cazione, e Neïla semplicemente essendo se stessa: luminosa, viva, intelligente.
Yvan Attal, interprete di oltre quaranta film e qui al suo settimo film da regista, definisce “Quasi nemici” un film «al tempo stesso politico e sociale, ma anche leggero e brillante».
Un film in cui la parola e il suo potere hanno un ruolo fondamentale per difendere se stessi e gli altri. Dall’11 ottobre al cinema, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.