RASSEGNA TEATRALE 2024

PROGRAMMAZIONE
TERMINATA
RASSEGNA TEATRALE 2024
RASSEGNA TEATRALE 2024
RASSEGNA TEATRALE 2024
Regia:
Genere:
Durata: min. - colore
Produzione: ()
Distribuzione:

RASSEGNA DI TEATRO 2024

Cinema Zenith

 

Una piccola ma variegata proposta teatrale che accende le luci del palco del cinema Zenith: dalla commedia al reading, dal teatro a tematica storica a quello a tematica sociale, questi alcuni dei generi che riempiranno questo cartellone teatrale.

Si comincia giovedì 25 gennaio con 30 SECONDI DI LOVE una commedia brillante scritta e diretta da Eleonora Cecconi e gli attori della compagnia La Linea Gialla che debutteranno in prima assoluta per regalare un momento di teatro popolare e di ilarità tra fraintendimenti, conti da pagare, colpi di scena, e brevi e inaspettati momenti di Love.

Il secondo appuntamento sarà con COPENHAGEN della compagnia Note di Teatro, spettacolo pluripremiato tratto dal celebre di Michael Fray con la regia di Stefano Galiotto: ‘Perché, nel settembre 1941, il fisico tedesco Werner Heisenberg si recò a Copenaghen, occupata dai Nazisti, per visitare il suo maestro Niels Bohr, mentre il mondo scientifico stava lavorando alla costruzione della prima bomba atomica? Che cosa accadde tra i due?’

Il terzo appuntamento si concilia con la festa della donna, venerdì 8 marzo la nota attrice umbra Caterina Fiocchetti, accompagnata dalla chitarra di Francesco Vitillo porteranno in scena il recital PARLAMI DI LEI, tematiche al femminile che spaziano da Gaber a Fo da Eve Ensler a testi inediti sulla condizione del lavoro delle donne, uno spettacolo interattivo e musicale di donne ma non solo per donne.

Chiude la rassegna ADOLF PRIMA DI HITLER di Antonio Mocciola con la regia di Diego Sommaripa, una produzione Gabbianella Club e Resistenza teatro. Spettacolo vincitore del Premio Mieli 2022. Due ragazzi di 20 anni in una Vienna di inizio ‘900, rintanati in un mesto monolocale invaso dal fumo tossico di una piccola stufa a cherosene, provano a capire la vita. Uno è Gustav Kubizek, figlio di un tappezziere, diventerà un apprezzato direttore d’orchestra. L’altro è Adolf Hitler. Liberamente tratto dalla biografia “Il giovane Hitler che conobbi” scritta da Kubizek ricordando i quattro intensissimi anni passati accanto al dittatore austriaco.